mar

07

feb

2017

Il fascismo non è un opinione è un crimine! Fuori i fascisti da Genova!

“Il fascismo non è un’opinione, è un crimine!” (G. Matteotti)

 

La Sezione A.N.P.I. “G. Peirolo - F. Ferrario” di Bussoleno-Foresto-Chianocco è solidale con i compagni e le compagne della Sezione A.N.P.I. Ansaldo Energia che lottano per impedire l’iniziativa che partiti e movimenti dell’estrema destra italiana ed europea vorrebbero tenere a Genova l’11 febbraio.

 

Pensiamo che, come disse Giacomo Matteotti, il fascismo non sia un’opinione, ma un crimine, e proprio per questo motivo va combattuto su ogni fronte e in ogni luogo. Peraltro riteniamo, al di là dello squallore che l’organizzare di tale iniziativa in qualsiasi piazza d’Italia susciti, una provocazione quella di scegliere la Genova della Resistenza, dei camalli, degli operai e degli antifascisti che combatterono a costo della vita e delle deportazioni per la Liberazione d’Italia.

 

La scelta di una città Medaglia d’Oro della Resistenza suona ancor più come un vile attacco, tipico dei neofascisti, proteso ad un alzare la testa, che siamo sicuri, sarà impedito con ogni mezzo proprio come accadde nel luglio 1960, dove 100.000 antifascisti genovesi cacciarono i fascisti missini.

 

Stigmatizziamo la possibilità che tale feccia nera, nel nostro paese, possa impunemente, oggi, indire tali abbiette iniziative spalleggiata o quantomeno coperta da personaggi pubblici e politici, non meno abbietti dei fascisti stessi. Chi permette, spalleggia, copre tali schifose adunate non è meno reo di chi le organizza e le frequenta.

 

Per questo motivo ci uniamo a Voi Genovesi in un abbraccio solidale e di lotta, seppur a distanza. Siamo sicuri che proprio grazie allo spirito antifascista che anima gran parte di Genova, saprete impedire tale vigliacca, xenofoba e razzista iniziativa.

 

Il vento che fischia sulle nostre montagne è lo stesso delle alture genovesi dove lottarono e lottano gli antifascisti.

 

Ora e sempre RESISTENZA!

 

A.N.P.I. Sezione “G. Peirolo - F. Ferrario”

Bussoleno-Foresto-Chianocco

 

"La resistenza, individuale e collettiva agli atti dei pubblici poteri, che violino le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla presente Costituzione, è diritto e dovere di ogni cittadino."

Giuseppe Dossetti

Partigiano, Sacerdote, membro della Costituente

 

 

“Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti".

Antonio Gramsci

1 febbraio 1917